GIOVANNI SOLLIMA | RITRATTO D'ARTISTA

  • venerdì 16 Aprile 2021

 

Dalla Sala Casella

venerdì 16 aprile ore 21 

sul Canale YouTube dell'Accademia Filarmonica Romana

 

GIOVANNI SOLLIMA: RITRATTO D'ARTISTA

Andrea Lucchesini incontra Giovanni Sollima

 

 

Musicista carismatico, violoncellista e compositore, Giovanni Sollima è un artista fuori dal comune, che fa della musica il suo strumento principale per comunicare con il mondo ed emozionare il suo pubblico. Dai ritmi mediterranei all’heavy metal, dal barocco al contemporaneo la sua musica e il suo violoncello, un prezioso Francesco Ruggeri realizzato a Cremona nel 1679, non conoscono confini, pronti a esplorare nuove frontiere.

A lui l’Accademia Filarmonica Romana dedica un ritratto d’artista nel prossimo incontro dalla Sala Casella, in streaming su youtube, venerdì 16 aprile (ore 21). Già ospite nelle edizioni passate dell’istituzione romana (a febbraio 2019 si ricorda un sold-out al Teatro Argentina con Ba-rock, mentre lo scorso novembre sarebbe dovuto tornare all’Argentina con il pianista Giuseppe Andaloro), Sollima sarà affiancato dal direttore artistico della Filarmonica Andrea Lucchesini in un incontro, in cui il racconto si alterna alla musica.

Sarà l’occasione per ripercorrere i momenti più importanti del suo percorso artistico: lo studio del violoncello con Antonio Janigro, la composizione con il padre Eliodoro Sollima e Milko Kelemen. Le prestigiose collaborazioni: Carolyn Carlson per la danza, Bob Wilson, Alessandro Baricco e Peter Stein per il teatro, e per il cinema Marco Tullio Giordana, Peter Greenaway, John Turturro e Lasse Gjertsen, quest’ultimo autore nel 2007 del videoclip DayDream (Sogno ad occhi aperti).

Si parlerà di alcuni progetti, come i 100 cellos, laboratorio permanente formato da musicisti di età e formazione diversa, l’esperienza come maestro concertatore della Notte della Taranta, la riscoperta del repertorio barocco per violoncello meno conosciuto, cui il musicista dedica da sempre una parte importante dei suoi programmi.

Infine l’attenzione verso i giovani, con le docenze presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e la Fondazione Romanini di Brescia, e uno sguardo al futuro. La musica seguirà di pari passo il racconto, in un viaggio da Bach fino ai nostri giorni. 

 

 
 
 
 
L'incontro si inserisce nell’ambito della rassegna della Filarmonica Romana
“La musica da camera dal barocco al contemporaneo”
promosso dalla Regione Lazio
 
 
Stringa icone covid
 
per informazioni 3429550100 (lun-ven 10-18)
oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.