I Giardini della Filarmonica 2018

A cinque minuti a piedi da Piazza del Popolo sorge un angolo di verde indisturbato, dove il rumore del traffico si attenua fino a scomparire, il fresco dell’ombra si propaga, in un luogo incantevole che si apre alla città e all’arte. Un luogo segreto, disponibile, vivo. Un sito urbano che ha alle sue spalle cinque secoli di storia.

L’Accademia Filarmonica Romana offre nuovamente alla città i suoi Giardini, inaugurando il Festival estivo con una conferenza-concerto del musicologo Giovanni Bietti, che presenta – con la preziosa presenza di Piero Angela - Lo spartito del mondo, indagine e riflessione sulla capacità della musica di far dialogare tra loro epoche e culture diverse.

Subito dopo Prestissimo, una piccola rassegna che per tre giorni vedrà protagonisti alcuni valenti giovani musicisti, in collaborazione con Arte 2o: la loro presenza sarà ogni sera lo spunto per un confronto intergenerazionale sulle relazioni tra musica e realtà di oggi, con la partecipazione di Michele dall’Ongaro, Roberto Giuliani, Nicola Sani, Alessandro Carbonare, Gian Marco Ciampa e Francesco Antonioni.

Il programma prosegue con i ventiquattro appuntamenti di Opus, che si apre il 2 luglio con l’omaggio di Marcello Panni, Imago Sonora Ensemble e alcuni giovani chitarristi del Conservatorio di S. Cecilia all’opera di Francesco Pennisi (1934-2000) e si conclude il 14 luglio con le musiche di Germano Mazzocchetti eseguite dall’autore con il suo ensemble.

Nelle due settimane del festival la Sala Casella e i Giardini ospitano ogni sera i generi musicali più diversi in un immaginario viaggio intorno al mondo, per il quale l’Accademia si avvale quest’anno della collaborazione dei presidi diplomatici e culturali di India, Austria, Malta, Corea, Repubblica Slovacca, Spagna e Giappone. Un omaggio al fado portoghese, un originale programma dedicato al pianoforte mediterraneo e una serata di musica persiana (promossa dall’Associazione Donne per la Dignità) completano l’offerta musicale di Opus, che colora di mille suoni la luce luminosa dell’estate romana.

 

CLICCA QUI PER LA PROGRAMMAZIONE COMPLETA

 
Presso i Giardini della Filarmonica in via Flaminia 118

Metropolitana: linea A fermata Flaminio
Tram linee:  2, 19
Autobus: linee M, 88, 490, 495, 926

 


Visualizzazione ingrandita della mappa